2010-03-21

Jag Digital Painting Projects

Forse è arrivato il momento di fare un resoconto sulle cose che sto lavorando attualmente... magari non sarà un quadro coeso o completo, ma serve per fare il punto della situazione.

Digital Artist!?
Molti anni fa, quando frequentavo ancora l'accademia di Belle Arti di Bologna, correva l'anno 1986, mi ero messo a pensare come sarebbe stato l'artista del futuro. Mi ricordo una discussione nei corridoi dell'Accademia con Yuji e mi immaginavo dipingendo con strumenti di luce, computer e cose del tipo... certamente il computer e il software hanno fatto passi da giganti e oggi è possibile disegnare e dipingere al computer. Probabilmente gli strumenti e le interfacce dovranno migliorare ed avvicinarsi al processo di creazione., ma questo processo dovrebbe essere il più vicino al mondo dell'artista, senza troppi tecnicismi e più senso pratico. Oggi le tavolette grafiche sono diventate dei veri schermi di luce dove possiamo disegnare e dipingere direttamente sulla tela. Ma purtroppo i software sono troppo complessi da dominare, secondo me perché utilizzano una metafora dei primordi dell'interfaccia uomo-macchina... staremmo a vedere il futuro.



Questa immagine è stata realizzata con un programma di software libero Mypaint che gira su linux, macos x e windows. La texture della carta è stata creata a partire a un campione di carta d'acquarello Shoeller.

Mypaint e Gimp
Sono da diversi anni che lavoro al computer e questa ricerca sulla pittura digitale è iniziata in 1990 quando ho acquisito il mio primo computer. Ho utilizzato molti sistemi operativi dal DOS, passando per Windows e gli ambienti di Apple (macos e macos X). Dal 2003 utilizzo principalmente sistemi operativi liberi, Linux, principalmente la distribuzione chiamata Ubuntu (trovo che sia un ambiente molto amichevole e adatto al il mio lavoro creativo).
Su Linux (e adesso anche su altri come windows e macos x) ci sono due applicativi molto belli per la pittura e l' elaborazione digitale, Mypaint e Gimp.

Mypaint è un bellissimo applicativo per la pittura digitale, ha un'interfaccia essenziale e dei metodi innovativi per creare e gestire i pennelli.

Gimp è un applicativo nato come pacchetto per il ritocco fotografico ma ultimamente viene essendo utilizzato da molti artisti per il digital painting (pittura digitale). Gimp ha un bel modulo per la creazione di pennelli e matite. Per fare ciò possiede due metodi, uno basato sulla descrizione fisica del pennello (modo statico) e un'altro appoggiato su delle immagini rasters, chiamato dinamico. In entrambi casi i pennelli acquistano molta dinamicità negli effetti resi dal modulo 'brush dynamics' (pressione, velocità e random).

1 - Pennelli digitali (gimp e mypaint)
La ricerca sui pennelli digitali basati su Gimp è iniziata in 2008 (ma con alcune interruzioni e ripensamenti). Inizialmente ho studiato a fondo come funzionava la matrice dei pennelli dinamici in gimp. I pennelli possono essere assai complessi dal punto di vista della costruzione e, infatti ne ho create parecchi tipi, per acquarelli, per acrilici e l'olio e alcuni pensati per xilografia. Negli ultimi tempi ho cominciato a togliere la carne e  a semplificare molti concetti, cercando di capire il modo di ottenere l'effetto desiderato con il minimo dello sforzo e la massima economia nella costruzione dei pennelli. Ho prodotto una serie dedicate alle matite e con quest'esercizio sono riuscito a ottenere una corrispondenza eccellente con le matite reali e con alte prestazioni riguardo all'elaborazione dei tratti mentre uno disegna al computer. È da tener presente che se un pennello è complesso, questo richiede molto tempo di elaborazione al computer e ciò produce una sorta di attesa mentre uno disegna.
Con l'applicativo Mypaint i pennelli sono tutti dinamici e utilizzano un bellissimo algoritmo basato in delle elaborazioni su un semplice cerchio, sul quale si può imprimere ripetizioni, velocità, randomicità, ecc., sommate a queste elaborazioni fondamentali esistono una sorta di filtri dinamici ed statici che sono possibili utilizzare per creare una gamma estesa di pennelli e effetti che emulano molte tecniche pittoriche. Con Mypaint è possibile lavorare virtualmente su un telaio infinito, cosa a me molto gradita, utile quando si fa degli sketches veloci o si cerca delle idee mentre si fa degli scarabocchi.
Molti di lavori realizzati al computer con questi pennelli sono stati delle illustrazioni commissionate da riviste o editori. È mia intenzione realizzare una serie di lavori e di composizioni pittoriche, una sorte di rilettura dell'artista americano Mark Rothko,  utilizzando con l'ultima serie di matite e gessetti creati per gimp.





Esempi delle pennellate dei brush dedicati alle matite e gessetti



Esempi di lavori eseguiti con questi pennelli digitali














2 - Collage digitale
Alla fine del 2008, ho iniziato alcuni sperimenti di collage digitale, la mia idea è rendere meno netta e perfetta questa tecnica al computere, ottenendo così dei tagli simili a quei ottenuti quando si strappa la carta con le mani. Il ritaglio di una figura, anche si tosco, lascia più viva l'immagine, la carta così tagliata rimane un bordo sottile ed irregolare di carta senza colore. Ho sviluppato la metodologia necessaria per la resa di questo risultato, ma ancora ci sono pochi esempi di questa tecnica al computer... ma ci sono dei particolari della metodologia che vorrei semplificare per tornare più facile ed intuitivo il processo.

Esempi di una serie di collage realizzate nel 1997.



Esempi di collage digitali




3 - Xilografia digitale
Questa ricerca ho iniziata a marzo del 2008 e voleva proporre la tecnica al computer. Ho creati alcuni scalpelli digitali che imitano l'effetto e l'incertezza del taglio sulla matrice. La ricerca si riproposta anche per la matrice digitale, dove ho studiato una metodologia per creare le tessiture di diversi tipi di legni. Le immagini che sono riuscito a produrre a me sembrano del tutto convincente senza cadere nei luoghi comuni dell'elaborazione al computer, quello di appoggiarsi a dei plugin o specifici filtri. Trovo particolarmente interessante connubio tra tecniche digitali e tecniche tradizionale di incisione, come la punta secca... per adesso siamo soltanto all'abbozzo di questa metodologia. Sarebbe interessante anche la contrapposizione tra le tecniche di stampe calcografiche come la monotipia e quella digitale... dove abbiamo copia unica versus serialità.

Esempi di alcuni lavori eseguiti per questa tecnica









4 - Studio sui patterns (tessiture)

Dal 2009, a tratti, vengo mi interessando sui pattern (tessiture). Le tessiture sono presenti dappertutto e in tutte le culture. Con internet è possibile reperire una estesa bibliografia di libri che trattano l'argomento. Di recente io ed un'artista slovena, Maja B. Jancic, abbiamo creato un gruppo su Facebook dedicato all'argomento, li ho inserito una bibliografia di libri di referenze sui patterns (William Morris, Lewis F. Day, e molti altri).
Molto interessante è l'aspetto matematico della cosa nella quale sto particolarmente interessato ad esaminare. Per il momento non ho un'idea precisa sugli sbocchi di questo tipo di ricerca, sicuramente dovrà fare parte di una serie di lavori, per dire reali, che pretendo realizzare appena avrò il mio studio pronto.

Alcuni studi e pattern realizzati in base a queste ricerche






5 - Uccellini e Tipografia
Nel 2008 ho iniziato a tratti una ricerca sugli uccelli abbinata alla tipografia, ho scritto alcune cose a riguardo e potete trovare in questi link:
1. Progetto uccellini - le basi
2. Metodologia e applicazioni



L'idea è di creare un carattere tipografico (font) che possa utilizzato come pattern o tessiture di riempimento di figure geometriche... nel mio caso sono figure che possono rappresentare degli uccelli. Il mio lavoro di ricerca è stato in gran parte ispirato nel lavoro del grande artista americano Charley Harper. Le diverse fasi di questa ricerca sarà esposta come un processo, partendo da una rappresentazione classica e piano piano produrre la decostruzione del soggetto e produrre un'immagine sui generis utilizzando il font creato per questo scopo.

6 - Self-Portraits Flickr Group
In 2009 ho iniziato a partecipare al gruppo dedicato all'autoritratto e al ritratto fondato da un'artista brasiliano, Renê Tomczak. Adesso sono l'amministratore del gruppo e attraverso il gruppo ho conosciuto diversi artisti, insegnanti d'arte e appassionati della pittura. Di recente uno degli artisti, Julia Kay, ha fondato un grupo dove i membri del gruppo fanno dei ritratti liberamente dei loro membri... veramente un lavoro molto interessante.
Attualmente il gruppo conta con circa 80 participanti e con 380 lavori... in futuro vorrei presentare il lavoro degli artisti in un libro pubblicato dal gruppo stesso.


http://www.flickr.com/groups/auto-retratos/

Referenze
Nella misura delle mie possibilità di tempo metterei per ogni ricerca le sue referenze.

No comments: